Tel. 035 297791
    • 03 OTT 18
    • 0
    Prevenzione dentale: il primo alleato per un sorriso per tutta la vita

    Prevenzione dentale: il primo alleato per un sorriso per tutta la vita

    Si dice che prevenire sia meglio che curare: ed è proprio così! Rivolgersi al proprio dentista all’insorgere del dolore potrebbe essere una mossa tardiva: alcuni piccoli accorgimenti e un supporto professionale possono aiutarti a mantenere il tuo sorriso sano per tutta la vita.

     

    La prevenzione dentale si riferisce tanto ad una prevenzione professionale, che attraverso interventi specialistici attua misure di profilassi e trattamenti precoci per assicurare e mantenere l’integrità dei denti e delle gengive, quanto alla igiene orale che tutti noi dobbiamo adottare giornalmente attraverso tutti quei piccoli accorgimenti che ci garantiranno una salute ottimale del cavo orale.

    Sebbene i dati statistici mostrino un complessivo miglioramento della salute orale degli italiani rispetto agli inizi degli anni 2000; la popolazione presenta ancora un insufficiente livello di consapevolezza dei disturbi del cavo orale e delle complicanze che possono compromettere la salute generale.

    Prevenzione significa preservare il proprio sorriso e tenersi in salute. Un sorriso sano e bello, capace di comunicare, emozionare e catturare l’attenzione, va curato fin dai primi anni di vita.

    Prevenire l’insorgenza di malattie più gravi

    Pensare al dolore come unico motivo per rivolgersi al dentista è l’errore che si commette più comunemente. Alcune patologie , sia pure inizialmente asintomatiche, possono portare alla perdita dei denti come la parodontopatia. Alito cattivo, sanguinamento e sensibilità dentale possono essere segni precoci di malattia che portano a mobilità e successiva perdita degli elementi dentali.

    La presenza di otturazioni incongrue, di carie e di protesi irregolari costituisce un rischio per i tessuti molli e un’infiammazione cronica può evolvere anche in lesioni degenerative.

    Nel caso di gravidanza la prevenzione deve essere ancora più accurata ed attenta. Durante la gravidanza vi sono alte concentrazioni di ormoni estroprogestinici nel sangue. Questo diverso assetto ormonale agisce anche sulle mucose del cavo orale. Le gengive divengono molto sensibili e basta una quantità minima di batteri, quindi un’igiene appena trascurata, a determinare danni orali anche gravi. 

    I batteri sono la causa dell’infiammazione gengivale e della comparsa di carie dentali.

    La prevenzione è indispensabile a tutte le età.

    Cosa possiamo fare?

    Ecco alcuni semplici accorgimenti:

    1- Igiene orale 3 volte al giorno per 2,3 minuti con spazzolino da denti

    2- Sostituire lo spazzolino da denti ogni 2/3 mesi

    3- Utilizzare il filo interdentale o gli scovolini interdentali in funzione della morfologia del dente

    4- Evitare il consumo eccessivo di dolci e di succhi di frutta

    5- Non fumare

    La costanza e la qualità dell’igiene personale tuttavia non è sufficiente. La persistenza della placca batteria e la conseguente formazione di tartaro rendono indispensabile l’aiuto di sedute specialistiche e professionali.

    Sottoporsi ad almeno 2 visite di controllo e di igiene professionale all’anno, ti consentirà di mantenere sotto controllo la salute orale e, effettuando un check up completo, prevenire le complicazioni.

    Le visite odontoiatriche annuali vanno fissate a partire dall’età di 4 anni, mentre per le donne in stato di gravidanza dovrebbero sottoporsi ad una seduta di igiene al secondo, terzo e ottavo mese di gestazione.

    E tu quando hai fatto l’ultimo check up del cavo orale?

    Siamo a tua disposizione, approfitta del check up del cavo orale riservato ai nostri nuovi pazienti: contattaci ora all0 035 29 77 91 oppure scrivici a: info@studiodentisticogambardella.it

     

    Leave a reply →