Cosa sono gli apparecchi dentali invisibili?

Grazie all’ortodonzia invisibile sempre più adulti si stanno rivolgendo al proprio dentista di fiducia per “sistemare” il proprio sorriso imperfetto: ma cosa intendiamo quando parliamo di apparecchi dentali invisibili?

Per ortodonzia invisibile intendiamo tutti quei trattamenti ortodontici più discreti. Gli apparecchi dentali di metallo con attacchi a vista, nonostante siano altamente performanti, non risultano essere esteticamente piacevoli a molti pazienti.

Nel corso degli anni la tecnologia dentale ha fatto passi da gigante arrivando a scoprire nuove tecniche maggiormente discrete e ugualmente efficaci.

2 tipi di apparecchi

Come per gli apparecchi “normali”, anche gli apparecchi dentali invisibili/trasparenti si possono dividere in 2 macro-categorie: fissi e mobili

Apparecchi dentali fissi

L’apparecchio dentale fisso è studiato per rimanere attaccato alla dentatura 24 ore su 24. 

Nei casi più complessi è una scelta obbligata, mentre in generale questo è il modello che garantisce migliori risultati a lungo termine.

Apparecchi dentali mobili

Gli apparecchi dentali mobili sono invece progettati per essere messi o tolti dal paziente a seconda delle situazioni o necessità (mangiare, lavarsi i denti etc). 

Questo tipo di apparecchi viene utilizzato per correggere difetti della masticazione, per mantenere più a lungo i risultati ottenuti precedentemente dall’apparecchio fisso o per il raddrizzamento dei denti (sebbene gli apparecchi fissi siano molto più efficienti in quest’ultimo punto), per correggere alterazioni in corso di crescita nei bambini.

Quale apparecchio dentale è meglio?

Entrambi i modelli presentano pro e contro, in generale la scelta dell’apparecchio dipenderà dalle condizioni di partenza della bocca del paziente.

E’ dunque indispensabile eseguire una attenta visita ortodontica eseguita dal proprio dentista di fiducia, il quale attraverso un controllo, fotografie, radiografie e impronte digitali potrà produrre un piano ortodontico personalizzato.

Gli Apparecchi Dentali Invisibili

Analizziamo quindi quali sono gli apparecchi dentali invisibili:

1. Apparecchi con attacchi in ceramica

Questo tipo di apparecchio funziona esattamente come il classico modello edgewise: formato da placchette (o attacchi) incollate ai denti e da un filo metallico che segue l’arcata dentale.

La differenza sostanziale sta nel materiale di cui sono costituite le placchette (attacchi) incollate ai denti: l’utilizzo di attacchi di ceramica o di altro materiale trasparente rendono l’apparecchio dentale decisamente poco visibile mantenendo i vantaggi di un apparecchio fisso. (risultato di lunga durata più veloce e preciso e un “lavoro” costante 24 ore su 24)

2. Apparecchi dentali linguali

Un altro modello di apparecchio dentale fisso invisibile è quello linguale: in questo caso gli attacchi ed il filo dell’apparecchio vengono applicati sulla parete interna del dente, verso la lingua, rendendo l’apparecchio dentale totalmente invisibile all’esterno.

Anche in questo caso si manterranno le proprietà vantaggiose degli apparecchi fissi senza alcun compromesso estetico.

3. Allineatori Trasparenti

Gli allineatori trasparenti sono probabilmente il modulo più richiesto dagli adulti: si tratta di una serie di mascherine di materiale trasparente, progettate e costruite su misura per il paziente, che vengono posizionate direttamente sui denti e mantenute per almeno 20 ore al giorno. Le mascherine vanno sostituite regolarmente in base ai progressi raggiunti. 

Questo modello di apparecchio dentale invisibile (o meglio trasparente) risulta spesso essere più confortevole per molti pazienti: la leggerezza della mascherina elimina quei piccoli fastidi che possono derivare dalla presenza delle brackets (le piastrine) nella bocca.

I vantaggi sono la possibilità di gestirlo in autonomia, un’estetica gradevole e la possibilità di essere tolto in occasioni particolari. Di contro viene richiesto al paziente una maggiore attenzione nella gestione dell’apparecchio: non indossare la mascherina per un sufficiente numero di ore o dimenticarsi di presentarsi ai controlli periodici può comportare risultati scarsi o nulli.

Conclusione

Tutte le soluzioni qui presentate non sono esenti da controindicazioni ed è bene capire che non tutti i modelli vanno sempre bene per tutti. Il consiglio è quello di far riferimento al proprio dentista di fiducia, il quale attraverso anche una semplice visita preliminare può fornirvi maggiori delucidazioni sul tema degli apparecchi dentali invisibili.

Se volete avere maggiori informazioni riguardo ai trattamenti che offriamo potete visitare la sezione: ORTODONZIA

Per maggiori informazioni puoi contattarci ai seguenti indirizzi:

Mail: info@studiodentisticogambardella.it

WhatsApp: 329 708 2938 - Telefono: 035 297791

Articolo correlato

Ti potrebbe interessare
anche questo articolo

Lo sbiancamento dentale: sfatare miti e fake news

Lo sbiancamento dentale è uno dei trattamenti estetici dentali più richiesti negli ultimi anni ed è comprensibile: tutti desiderano un sorriso e denti più bianchi. Ciò nonostante prima di affrontare […]

Leggi tutto

Nuovo Paziente?

Scopri se siamo lo studio che fa per te!

Rispondi a queste domande e scopri se siamo il tuo Studio Dentistico ideale: indica quanto sono importanti per te le seguenti caratteristiche: vota da 1 (poco) a 5 (molto)

CLICCA QUI